Cosa facciamo

Lo scopo della nostra Associazione è di avvicinare le persone in grave stato di marginalità, portando loro del cibo, ma poi cercando di instaurare un rapporto che permetta a molti di loro di iniziare un percorso per raggiungere una migliore qualità di vita.

Innanzitutto è necessario che le persone incontrate per strada abbiano la residenza a Firenze. In tal modo possono essere indirizzate ai servizi sociali territoriali, secondo le loro esigenze.

 

La Ronda in passato, insieme a molte associazioni fiorentine, ha potuto dare la residenza presso la propria sede di Via Assisi 20, dove ci sono tuttora circa 100 residenti. Questo ora non è più possibile, ma l’associazione è disponibile, secondo i casi segnalati dai servizi sociali, a dare il domicilio a chi ne fa richiesta.

Oltre ad incontrare le persone la sera, la  Ronda collabora da 7 anni con il Centro Diurno “La Fenice”, dove è attivo un centro d’ascolto settimanale e dove l’associazione ha creato un laboratorio di candele artistiche, grazie all’impegno costante di un volontario. Questa attività che ha visto negli anni passare oltre 50 persone ha permesso a molti di trovare poi un lavoro e una diversa sistemazione.

Le candele prodotte nel laboratorio vengono poi presentate in occasione di mercatini, fiere e offerte dirette, in quanto il laboratorio è aperto al pubblico la mattina.

Il Centro La Fenice si trova in Via del Leone 35, Firenze.

 

Grazie all’acquisto di un furgone, la Ronda è in grado di fare piccoli traslochi per le persone che hanno ottenuto la casa dal Comune o dalle Case per Indigenti, che vengono assegnate vuote. Pertanto i volontari si fanno carico di reperire mobilio usato e di arredare questi appartamenti.

 

Inoltre presso la sede dell’Associazione è attivo da oltre 10 anni uno sportello per la distribuzione di pacchi alimentari. La maggior parte degli alimenti viene fornita dalla Fondazione Banco Alimentare, ma una buona parte viene data dal progetto “buon fine” della Coop di Ponte a Greve, che ci fa avere le derrate alimentari un po’ danneggiate nelle confezioni ma che noi distribuiamo alle persone che sono seguite dall’Associazione, dietro segnalazione dei servizi sociali o direttamente dai volontari.

L’Associazione si fa carico di acquistare generi alimentari per integrare il pacco distribuito settimanalmente.

 

 

Quando è possibile, la Ronda paga bollette varie (gas, luce, acqua, ecc.) a utenti che vengono inviati dai servizi sociali e acquista buoni pasto per chi ha bisogno di un’alimentazione particolare.